INFO

VITE SENZA PAURA ONLUS

Toll-free number

soon

Info and Contacts

Mon-Fri

9.00 - 18.00

 

Via Francesco De Sanctis, 4

00195 Rome (RM)

about us

Working hours

contactS


Copyright Associazione "Vite Senza Paura Onlus" 2020 | CF 97876970589​

All right reserved


Privacy Policy




mon

tue

wed

thu

fri

sat

sun

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 
Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipisicing elit, sed do eiusmod tempor incididunt ut labore et dolore magna aliqua. 

Lo sport per vincere gli stereotipi che portano alla violenza di genere

2020-04-01 17:29

Admin

Lo sport per vincere gli stereotipi che portano alla violenza di genere

2016

Nella giornata di ieri l’evento dal titolo "Lo Sport e l’identità di genere: sconfiggere gli stereotipi contro la violenza di genere".

L’ANASPOL-Polizie Locali, la Palestra Selciatella di Aprilia, l’Associazione "Io non ho paura’, presieduta dall’ attrice Maria Grazia Cucinotta e l’Unione Veterani dello sport Sez. Giulio Onesti, nell’ambito della "Giornata internazionale contro la violenza di genere", hanno organizzato un evento ad Aprilia dal titolo "Lo Sport e l’identità di genere: sconfiggere gli stereotipi contro la violenza di genere" con anche esibizioni sportive di Aerobica Marziale, Kick Boxing, Krav Maga ed Aerodance.Sono intervenuti all’evento il Prof. Antonio Parisi, giornalista di fama internazionale, la Dott.ssa Francesca Malatacca, nota psicologa e psicoterapeuta che da sempre si occupa dei problemi delle donne, Don Sebastiano Kondzior, Cappellano dell’Ospedale di Tor Vergata, l’Assessore del Comune di Aprilia Prof.ssa Alessandra Lombardi e il Cons. delegato allo Sport Pasquale De Maio.
"Esiste una identità di genere che limita di fatto lo sport alle donne, non a caso, le ragazze che praticano una qualche disciplina sportiva sono la metà dei ragazzi (8% delle femmine contro il 19% dei maschi), mentre solo il 25,0% delle femmine pratica uno sport in via continuativa rispetto al 38,6% dei maschi. Dunque con questo evento vogliamo contribuire, proprio attraverso lo sport,  a vincere la sfida di un cambiamento culturale sull’identità di genere che vede le donne schiacciate da un muro di stereotipi, come ad esempio quello del rapporto tra le donne, lo sport e le arti marziali." ha dichiarato Maria Grazia Di Cataldo, Maestra di Aerobica Marziale e Direttore sportivo della Palestra Selciatella."Se davvero vogliano dire NO alla Violenza di genere, il cambiamento deve partire proprio da noi donne, dalle mamme. Se continuiamo ad aspettare che sia sempre un principe azzurro a salvarci dal bruto tutto resterà come prima, anche perché se 7 femminicidi su 10 avviene ad opera di un partner o ex-partner, c’è il serio rischio che il bruto ce l’abbiamo dentro casa. Ed allora cominciamo a pensare che, accanto a bambole e danza, occorre insegnare alle nostre figlie a difendersi da sole, abbattiamo gli stereotipi di genere !!" ha concluso Anna De Fazio, energica Vice-Presidente dell’Associazione "Io non ho Paura".
link all’articolo: http://www.sferamagazine.it/fitness/sport/lo-sport-per-vincere-gli-stereotipi-che-portano-alla-violenza-di-genere/


Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder